Frutta e verdura di stagione: gennaio edition
Frutta e verdura di stagione: gennaio edition
Condividi:

Frutta e verdura di stagione: gennaio edition

Tempo di lettura: 8 minuti

Il mese di gennaio è iniziato da qualche giorno e il tuo frigo inizia già a piangere? Allora è davvero arrivata l’ora di andare a fare la prima spesa dell’anno e di farla con i suggerimenti della tua dietista pediatrica! L’orto questo mese offre tante varietà di cavoli, molta verdura in foglia e altrettanta frutta dai colori insolitamente sgargianti per fare il paio con le giornate uggiose del periodo.

Prima di armarti di lista della spesa, però, leggi questo articolo: scoprirai tutti i dettagli della frutta e verdura di stagione. In fin dei conti, con l’infinita offerta che trovi al banco del supermercato, chiunque farebbe presto a confondersi!

Sei pronto per questo viaggio nella varietà di vegetali che ci accompagneranno nel corso di questo mese? E a segnarti i miei trucchetti per far mangiare frutta e verdura di stagione ai tuoi bambini? E allora leggi questo articolo fino in fondo: ho anche pensato ad una ricetta per tutta la famiglia!

Ma prima concedimi un piccolo preambolo…

Gennaio è davvero il cuore dell’inverno e sappiamo bene cosa significa: abbiamo bisogno di un menù che segua l’andamento delle stagioni per pianificare al meglio i pasti in famiglia e portare a tavola tutto il buono degli orti e dei frutteti della stagione fredda!

Ebook-Verdiana-Ramina

I miei e-book “Menù per tutta la famiglia” sono davvero ricchi di ricette onnivore e vegetariane e arrivano giusto in tempo per accompagnarci nel goloso percorso della sana alimentazione ad ogni cambio di stagione, offrendo nuove idee per riscaldare la tavola, ma anche divertenti passatempi per i più piccoli. E li trovi anche nella versione gluten-free!

Frutta di gennaio

E adesso torniamo a noi e alla frutta di gennaio. Questo è il periodo in cui il frutteto ci viene in aiuto per fornirci la vitamina C di cui abbiamo bisogno e così supportare le nostre difese immunitarie.

Agrumi e non solo

Ma cosa c’entra questo importante composto con la capacità del nostro corpo di reagire ad agenti infettivi? Te lo spiego subito: il freddo, sebbene non sia il diretto responsabile di raffreddori e influenze stagionali, deprime la nostra capacità di difenderci da batteri e virus, che in questi mesi possono trovare più agevolmente la strada per causare le malattie tipiche del periodo. La vitamina C ci aiuta moltissimo: concorre al mantenimento della funzionalità ottimale del nostro organismo, riducendo le occasioni in cui i microbi possono fare breccia nelle nostre naturali barriere. Ecco perché i frutti che ne sono ricchi vengono spesso consigliati per il mantenimento di un sistema immunitario efficiente. Via libera, allora, ad arancia, bergamotto, clementina, kiwi e mandarino. Anche il limone è un frutto di stagione, così come il pompelmo: non facciamoceli scappare!

Si aggiungono alla grande varietà di agrumi che ti ho elencato anche mele e pere. A dispetto di quanto comunemente si possa pensare, per mangiarle con la buccia non è necessario preferire quelle biologiche. E questo perché la frutta proveniente da agricoltura biologica e quella da agricoltura convenzionale sono sovrapponibili dal punto di vista nutrizionale: i residui di sostanze utilizzate per la loro coltivazione, come i pesticidi, se presenti, si ritrovano in quantitativi così limitati da non recare danno alla salute. Il mio consiglio? Mangia mele e pere con la buccia dopo averle ben lavate sotto abbondante acqua corrente e, se necessario, anche strofinandole vigorosamente con una spazzola a setole morbide che impiegherai appositamente a questo scopo!

Ma se non ti senti tranquillo sbucciale pure: accantonerai un po’ di fibre e minerali, è vero, ma la cosa importante è che in famiglia, la frutta, si mangi!

Verdura di gennaio

Ho parlato di molti vegetali che si possono trovare sulla tavola di gennaio nell’articolo in cui ti racconto delle proprietà di frutta e verdura di dicembre. Oggi vediamo che cos’altro possiamo portare in tavola: ci si prospetta una grande varietà di frutta e verdura di stagione di colore verde!

Broccoli e tanto altro

Il broccolo, il cavolfiore e il cavolo cappuccio sono solo degli esempi di piccoli scrigni di bontà di colore verde… piccoli scrigni di bontà, certo, ma anche piccoli scrigni di benefici per la salute! E non tenere conto di chi ti sconsiglia di proporli in caso di malattie della tiroide: in realtà anche chi ha ricevuto una diagnosi di ipotiroidismo può godere del loro sapore unico e di tutte le loro proprietà nutrizionali, non ultima la loro considerevole presenza di calcio, minerale essenziale per la salute delle ossa.

Trovo sempre estremamente sottovalutati, poi, i cavoletti di Bruxelles ed il cavolo nero, che è anche tra le verdure più ricche di calcio. Senza dilungarmi ulteriormente sulle loro proprietà, ti ricordo che questi due vegetali contengono anche una più che discreta quantità di potassio, manganese e antiossidanti.

Broccoli-e-bambini

Altri ortaggi di stagione in grado di apportare importanti vitamine sono:

  • il cavolo rosso che, a mio parere, dà il meglio di sé preparato crudo in insalata;
  • la cicoria, da proporre sia cruda che cotta;
  • il finocchio, che ti consiglio di provare condito con un’arancia tagliata a vivo, noci e pepe;
  • come dimenticare l’indivia, ottima nei risotti;
  • e il radicchio con il suo gusto amaro e astringente!

Il cardo, il porro e gli spinaci: gli ortaggi che non ti aspetti!

Anche il cardo fa parte della verdura di gennaio: preparato in pasticci da cuocere in forno, ma anche sbollentato e presentato in tavola all’agro è un’alternativa alla verdura più diffusa in questo periodo. Si dice che sia un ottimo protettore per il fegato, ma non cadere in inganno: queste sono proprietà farmacologiche associate al cugino del cardo con cui si preparano deliziosi manicaretti, meglio noto come cardo mariano.

Chiudiamo la nostra rassegna di frutta e verdura di stagione con il porro: della stessa famiglia di aglio e cipolla, è ricco di fibre e aiuta l’intestino nella sua regolarità. Infine ultimi, ma non per importanza, gli spinaci, che sono un’ottima fonte di beta-carotene, un composto che solitamente associamo alle carote ma che possiamo trovare anche nei vegetali di colore verde scuro.

Come far mangiare frutta e verdura di stagione ai bambini?

E ora eccomi alle note dolenti: non sempre i bambini accettano di buon grado la verdura invernale. Saranno i colori, saranno le preparazioni spesso piuttosto scontante, saranno i sapori a volte decisamente amari… fatto sta che potrebbe rivelarsi parecchio complicato proporre vegetali freschi e deliziosi ai più piccoli. Come fare per aiutare i bambini a superare questi ostacoli e per integrare questi alimenti nella loro dieta? Vediamo insieme alcuni tagli sicuri per loro!

Arance, mandarini e clementine

Sbuccia il frutto eliminando buona parte della pellicina bianca che lo ricopre. Taglialo a vivo, in spicchi larghi mezzo centimetro ed elimina eventuali parti bianche dure. Lo spicchio è perfetto per i bimbi con presa palmare (6-9 mesi), successivamente potrai tagliare ogni spicchio in pezzetti, eliminando anche eventuali semini: sarà un taglio apprezzato dai piccoli che oramai padroneggiano la presa a pinza!

Cavolfiori e broccoli

Una volta cotte, le cimette di cavolfiore e di broccolo sono formati sicuri e comodi da maneggiare. Elimina i gambi più duri ed eventualmente taglia a metà le cime più spesse: potrai servirli ai tuoi bambini con facilità e sarà un divertimento per loro tenere in mano questi “piccoli alberelli”! E cotti in friggitrice ad aria, magari per i bimbi più grandi, li hai mai provati? Ti lascio la mia ricetta super collaudata che ho condiviso nel reel che ho pubblicato sul mio profilo Instagram!

Frutta e verdura di stagione: la ricetta

Eccoci arrivati alla ricetta del mese: per questo gennaio ho pensato per te al pesto di broccoli, cavolfiore e carote, ottimo per far amare davvero a tutti gli ortaggi di stagione!

Pesto di verdure

Ingredienti

  • 50 g di broccolo cotto al vapore
  • 50 g di cavolfiore cotto al vapore
  • 40 g di carota cruda grattugiata
  • 1 cucchiaio di crema di mandorle
  • Olio EVO q.b.
  • Sale q.b.

Procedimento

Nel mixer inserisci tutti gli ingredienti elencati qui sopra e frulla fino ad ottenere una consistenza omogenea. Prova subito questa crema di verdure come sugo per la pasta! Ricorda: il pesto si può conservare in frigo per 2 o 3 giorni in un contenitore di vetro, con la superficie coperta di olio EVO per rallentare i naturali processi ossidativi a cui è sottoposto.

Ti è piaciuta questa mini ricetta? Ne ho raccolte tante altre nell’e-book “Sughetti facili e sfiziosi in famiglia” che ti consiglio di tenere sempre a portata di mano per non preparare sempre la solita pasta al pomodoro!

Seghetti-facili-e-sfiziosi

Per oggi ci salutiamo qui, caro genitore. Spero di esserti stata utile e di aver portato un po’ di colore e allegria con la frutta e verdura (verde) di gennaio! Fammelo sapere in un commento qui sopra oppure con un messaggio sui miei profili social… e non dimenticare di condividere questo articolo con chi pensi possa essere utile!

Alla prossima!