Regali per bambini selettivi: la selezione
Regali per bambini selettivi: la selezione
Condividi:

Regali per bambini selettivi: la selezione

Il Natale ormai è vicinissimo e non sai davvero come scegliere fra tutte le numerose proposte di regali per bambini? Il tuo bambino è molto selettivo nella scelta del cibo? Te lo chiedo perchè in questo articolo ti darò tantissime idee regalo perfette per quei bambini che a tavola sono un po’ “difficili”. Affrontare la selettività alimentare del tuo bambino in modo giocoso, colorato e divertente non è solo possibile, ma può addirittura andare a risolvere il problema.

Continua a leggere questo articolo per scoprire tutte le idee di regali per bambini che ho preparato insieme a Ilaria Marracci, arteterapeuta.

La nostra selezione di regali per bambini selettivi

I libri

Ci sono letture stupende che possono risultare un prezioso alleato per affrontare la selettività alimentare del tuo bambino.

Si tratta di libri belli e colorati, con personaggi in cui il bambino si può riconoscere e nei quali può ritrovare alcune delle sue dinamiche di rifiuto o ostilità verso determinati cibi.

Questi alcuni dei più bei libri da regalare ad un bambino selettivo:

Tea – A chi piacciono le verdure?

Topo Tip non vuole mangiare

Non voglio… mangiare la minestra

Il cibo. Scorri e gioca

Dai, tutti a tavola!

Prosciutto e uova verdi

A taaavola!

No, non la mangio la banana!

Il gioco simbolico

gioco macchina caffè

Il gioco simbolico rappresenta un’attività fondamentale per lo sviluppo cognitivo, sociale e affettivo di un bambino. È possibile proporre tanti giochi simbolici a tema alimentare: giocare al ristorante, a cucinare per bambole e pupazzi, al supermercato… e tanti altri.

Che cosa accadrebbe se, improvvisamente, uno dei pupazzi del tuo bambino si rifiutasse di mangiare un determinato cibo? Gioca su queste dinamiche, prova a capire attraverso il gioco il punto di vista del tuo piccolo “picky eater”, prova a trovare insieme a lui soluzioni per il suo pupazzo. Questi “giochi di ruolo” potrebbero davvero aiutare il tuo bambino ad avvicinarsi anche ai cibi meno amati.

Qui di seguito ti propongo alcuni bellissimi giochi a tema:

Giochi multisensoriali

Toccare consistenze diverse attraverso le manine aiuta il bambino a familiarizzare con altri cibi e a essere più ben disposto ad assaggiare cibi con quelle stesse consistenze.

Le aree senso-motorie di mani e bocca sono collocate, a livello cerebrale, nello stesso punto. Questo significa che un bambino, toccando e manipolando una certa consistenza, ha in qualche modo un’anticipazione di quello che sentirà in bocca. Ancora una volta il gioco può venire in aiuto: proponi al tuo bambino selettivo esperienze manipolative fuori dalla tavola, in uno spazio ludico e più rilassato. Paste modellabili, bacinelle sensoriali, tempere a dito, creta…va tutto benissimo purché il bambino tocchi e faccia amicizia con consistenze nuove, diverse e non sempre amate.

Ecco alcuni regali per bambini selettivi sempre molto apprezzati e che riguardano i giochi multisensoriali:

Trasformare cibi poco amati in cibi amici

gioco educativo

Mangiare, sperimentare, assaporare nuove forme e consistenze non è sempre semplice per i bambini. Raccontare loro delle storie sui cibi che non amano usando colori, fantasia e sorrisi potrebbe davvero essere d’aiuto in questo. Trasforma il triste broccolo in un affascinante re, la zucchina in una bellissima farfalla, la pera in una ballerina e la melanzana in un supereroe.

Non esiste limite alla fantasia: inventa storie avvincenti facendo leva sugli interessi del tuo bimbo, inserisci in ogni racconto quel pizzico di magia e superpoteri che rendono sempre tutto più intrigante!

E anche in questo caso non esitare a farti aiutare da alcune carinissime idee gioco:

Perché portare il gioco a tavola?

Portare il gioco a tavola non significa giocare con il cibo, significa rallegrare con colore e fantasia uno spazio come quello dei pasti e delle merende. Talvolta, quando si affronta la selettività di un bambino, quest’ultimo si colora di tinte e toni più pesanti.

Gioca con piattini e posate e con l’elemento sorpresa, rendi i pasti del tuo piccolo “picky eater” un momento piacevole e accattivante, strappa un sorriso al tuo bambino con una di queste carinissime proposte da portare a tavola.

Articolo scritto in collaborazione con Ilaria Maracci – Arte Terapeuta

Dislcaimer: Verdiana Ramina e Ilaria Maracci partecipano al programma Affiliazione Amazon eU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.