Verdura e frutta di stagione: novembre regala sapori autunnali
Verdura e frutta di stagione: novembre regala sapori autunnali
Condividi:

Verdura e frutta di stagione: novembre regala sapori autunnali

Ormai il mese di novembre è arrivato ed eccoci nel pieno della stagione autunnale: l’aria è fresca e frizzante e ci ricorda che siamo oramai lontani dalla calura estiva. Questo abbassamento di temperature è un po’ il segnale per dare il via al consueto appuntamento in cui ti parlo di stagionalità a tavola e, più nello specifico, di quale sarà la verdura e frutta di stagione che offre novembre.

Tempo di lettura: 8 minuti

Se è vero che durante l’undicesimo mese dell’anno possiamo trovare alcuni tra i più temuti ortaggi verdi – spesso tra gli sfavoriti di grandi e piccini –, novembre porta con sé anche frutti e vegetali dai colori inaspettatamente vivaci, quasi a volerci risarcire delle giornate più corte. Predominano colori come il viola e il rosso di uva, verze e mele, ma a spiccare è l’arancione di cachi e clementine. E mentre gli alberi ci offrono castagne pronte per essere raccolte nei loro ricci, la succosissima frutta tipica della tarda estate lascia il posto a prelibatezze dalle caratteristiche nutrizionali eccellenti, ottime per affrontare con la giusta carica l’inverno, ormai alle porte.

Ma prima di procedere con alcune delle peculiarità di verdura e frutta di novembre, vorrei rendere omaggio a uno dei vegetali più amati del mese con una speciale ricetta per te a base di… cachi!

La ricetta del mese con la frutta di stagione di novembre: il budino di cachi

Ti lascio una ricetta facile, veloce, e perfetta per una merenda da condividere nei pomeriggi di pioggia!

Budino-di-cachi

Ingredienti per 4 budini

Per la base:

  • 2 cachi ben maturi
  • 2 cucchiai di cacao amaro

Per decorare:

  • 1 cucchiaino di crema di mandorle
  • 1 cucchiaino di crema di nocciole
  • 1 cucchiaino di crema di anacardi
  • granella di nocciole
  • granella di pistacchio
  • lamponi essiccati

Procedimento

Il procedimento di questa ricetta a base di cachi, forse la frutta di stagione di novembre per eccellenza, è semplicissimo: frulla i cachi con il cacao, ma inizia aggiungendone un cucchiaino per volta e assaggia. Puoi aumentare a piacere, fino a due cucchiai per un’esplosione di gusto.

Verso il composto in 4 stampini da budino – andranno bene anche quelli da muffin – e lascia riposare in frigorifero per almeno 24 ore.

Trascorso il tempo che hai previsto per il riposo, sforma i budini su 4 piattini e decora a piacere con gli ingredienti che preferisci: io ti consiglio l’accoppiata crema di anacardi e lamponi essiccati, crema di nocciole e granella di nocciole e crema di mandorle e granella di pistacchio.

Ti piace questa ricetta? Ne trovi molte altre nei miei eBook che ho pensato per tutta la famiglia: proposte stagionali da leccarsi i baffi, ottime anche per i bambini di tutte le età, fin dallo svezzamento e disponibili anche nella versione senza glutine!

Ebook-Verdiana-Ramina

Ma adesso cominciamo, davvero: se sei arrivato fin qui di certo ti starai chiedendo quali sono gli altri vegetali offerti da questo mese e quali caratteristiche li contraddistinguono. E iniziamo dalla frutta di novembre!

Frutta di stagione: a novembre trovi tanta varietà

Con l’avvicinarsi dei mesi più freddi e piovosi, può capitare di sentirsi stanchi e affaticati, e proprio la frutta di novembre può essere il rimedio per ritrovare la carica. La dietista pediatrica che è in me ti ricorda, infatti, che è opportuno consumare tre porzioni di frutta fresca al giorno per mantenersi in salute e fare il pieno di nutrienti essenziali. E quale migliore opzione, se non la frutta di stagione che troviamo a novembre? Ricca di fibre, vitamine e minerali, ti donerà tante sostanze antiossidanti e fitocomposti protettivi. Ti lascio di seguito un elenco abbastanza esaustivo della frutta che puoi trovare a novembre:

  • agrumi (arance, bergamotti, cedri, clementine, limoni, mandarini, mandaranci, pompelmi);
  • cachi;
  • castagne;
  • kiwi;
  • melograni;
  • mele e pere;
  • uva.

Come puoi notare, a novembre restano di stagione molti frutti che abbiamo iniziato a conoscere nel mese di ottobre, ma arrivano anche delle novità importanti, soprattutto nella famiglia degli agrumi. Le arance, per esempio, sono ideali per le nostre spremute e per fornirci tutta la vitamina C di cui abbiamo bisogno. Si prestano molto bene anche per essere aggiunti ad insalate saporite: arancia, finocchi e carote sono un tris buonissimo a cui aggiungere un trito di pepe rosa. Poi: durante il mese di novembre troviamo uva, pere e mele, ottime per essere pensate all’interno di dolci fatti in casa, ma anche da aggiungere ad infornate di verdure di stagione.

Ma, più che dilungarmi sulle singole varietà, oggi vorrei parlarti delle caratteristiche delle profumatissime clementine.

Clementine

Le clementine, a differenza dei mandarini, hanno una forma più rotondeggiante e un colore più acceso, con un gusto più simile all’arancia, caratterizzato da un perfetto equilibrio tra l’agro e il dolce.
Fra le loro proprietà troviamo una grande quantità di vitamina C, utile per il buon funzionamento del sistema immunitario e per prevenire le patologie cardiovascolari. Altro composto presente nelle clementine è la vitamina A, che possiede un’importanza fondamentale per il suo ruolo antiossidante, ma anche per proteggere la nostra vista. Queste caratteristiche ne fanno un frutto gustoso e saporito, alleato del nostro benessere durante il periodo freddo.

Tagli sicuri delle clementine e degli altri agrumi del mese di novembre

Se hai un bambino alle prese con i primi assaggi, è importante ridurre il rischio di soffocamento preparando al meglio gli agrumi, in generale, e le clementine, in particolare. Per proporre le clementine ai bambini in svezzamento, sbuccia il frutto eliminando buona parte della pellicina bianca che lo ricopre. Taglia a vivo la clementina ottenendo spicchi larghi mezzo centimetro ed elimina parti bianche dure ed eventuali semini nascosti nella polpa: questa forma è perfetta per i bimbi con presa palmare, una modalità di prensione che si consolida intorno ai 6-9 mesi di età.

Bambina-mangia-frutta-di-stagione-novembre

Quando il tuo piccolo sarà in grado di padroneggiare la presa a pinza potrai tagliare ogni spicchio in piccoli pezzetti che potrà avvicinare facilmente alla bocca in totale autonomia.

Verdura di novembre

Passiamo adesso alla verdura di novembre. Fra gli ortaggi di stagione troviamo alcune new entry rispetto al mese di ottobre, come il cavolfiore, il finocchio, il cavolo nero, le cime di rapa e la spesso dimenticata lattuga. Ti ricapitolo le caratteristiche vincenti di alcune verdure di stagione che potrai utilizzare per delle gustose ricette in cucina… ma attenzione ai tagli sicuri per i più piccoli!

Cavolfiore

Il cavolfiore è una tipica verdura di novembre che si presta anche alla preparazione di minestre e vellutate.
Come tutti gli ortaggi, il cavolfiore possiede un basso contenuto di calorie ma alti livelli di minerali, acido folico, fibre, calcio, ferro, fosforo e vitamina C. La sua elevata concentrazione di vitamina K contribuisce ad aumentare la concentrazione e aiuta le funzioni mentali, apportando notevoli benefici alla salute delle ossa, costituendo un’ottima fonte di minerali per l’organismo.

Tagli sicuri: come preparare il cavolfiore in svezzamento

Le cime di cavolfiore rappresentano formati sicuri e comodi da maneggiare per i bambini che padroneggiano la presa palmare. Per servire al meglio questo ortaggio, elimina i gambi più coriacei ed eventualmente taglia a metà le cimette più spesse prima di offrirle morbide, ma non stracotte.

Cime di rapa

Le cime di rapa sono ricche di minerali, come calcio, fosforo e ferro, e di vitamine, come la A, la B2 e la C. Il loro contenuto di acido folico le rende un alimento particolarmente utile in gravidanza, periodo in cui le loro proprietà antiossidanti risultano doppiamente appetibili alla gestante e al feto.
Vera e propria istituzione della cucina regionale, in particolare nel Lazio, in Puglia e Campania, le cime di rapa crescono spontaneamente nel territorio e sono il cuore di moltissime ricette della cucina mediterranea.

Cavolo nero

Considerato come uno dei migliori ortaggi della stagione autunnale ed invernale per le sue spiccate proprietà antiossidanti dovute alla presenza di vitamina A, C ed E, il kale (altro nome e varietà molto apprezzata di cavolo nero) è anche una fonte invidiabile di minerali, tra cui calcio, ferro e zinco e quindi alleato particolare per chi segue una dieta prevalentemente o esclusivamente vegetale e deve porre attenzione a questi micronutrienti.
Lo hai mai provato a forma di chips? È ottimo come piccolo aperitivo! Ti lascio tutti i trucchetti in questo reel pubblicato sul mio profilo Instagram!

Bene, adesso che la verdura e la frutta di novembre non hanno più segreti per te sarà un gioco da ragazzi scegliere vegetali freschi e di stagione, portando a tavola tutto il buono (e i colori) di questo autunno!

Ti do appuntamento agli altri miei approfondimenti sui vegetali di stagione! Non mancare il prossimo mese!

Data ultima modifica: